sinurbPROFESSIONE


sinurbTITOLO PROFESSIONALE


TITOLO ACCADEMICO (LAUREATO):

PIANIFICATORE TERRITORIALE URBANISTICA E AMBIENTALE 


TITOLO PROFESSIONALE (ABILITAZIONE E ISCRIZIONE ORDINE):

ARCH. PIANIFICATORE TERRITORIALE


 

LEGISLAZIONE

REGIO DECRETO N. 2537 DEL 23/10/1925:

Istituzione della professione dell'Architetto e dell'Ingegnere

D.P.R. 328/2001:

Istituzione del "settore" Pianificazione Territoriale.


DPR 328-2001.pdf

MIUR

NOTA DEL 28 MAGGIO 2002:

"Per quel che riguarda la professione di architetto si fa preliminarmente presente che, laddove nell’ordinanza si fa riferimento alla professione di architetto, il termine deve intendersi comprensivo anche dei settori di pianificatore, paesaggista e conservatore


MIUR_nota 28 maggio 2002_pr.2126.pdf

SENTENZE DEL  CONSIGLIO DI STATO N. 6368/03, n.2178/2008, n.1473/2009, n.686/2012 :

le sentenze del Consiglio di Stato (n.6368/2003, n.2178/2008,n.1473/2009, n.686/2012) che riportano che: “l’elencazione, compiuta all’art. 16 del DPR 328/2001, delle attività attribuite agli iscritti ai diversi settori delle sezioni “A” e “B” dell’albo del nuovo “Ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori”, ha il solo scopo di procedere ad una siffatta ripartizione, individuando quelle “maggiormente caratterizzanti la professione”, restando immutato il quadro complessivo delle attività esercitabili nell’ambito della professione stessa come già normativamente definito" che quindi dichiarano unica la professione “ARCHITETTO”, tale per cui è legittimo il titolo di ARCH. PIANIFICATORE TERRITORIALE, restando immutate le competenze già previste dal R.D. 2537 del 1925.

Consiglio di Stato_N.2178-2008.pdf

sinurbCOMPETENZE

Il SINURB, che lotta nel riconoscimento istituzionale e legislativo della professionalità degli Arch. Pianificatori Territoriali, ha deciso di istituire una sezione del sito dove descrivere dettagliatamente le principali competenze. Questa esigenza nasce dalla necessità di fare chiarezza, sia nel mondo professionale, sia istituzionale che tra gli stessi Arch. Pianificatori Territoriali, spesso oggetto di confusione a causa di atti discriminatori da parte di altre categorie professionali  più forti e radicate politicamente nel territorio o a causa dell'ignoranza e dalla scarsa conoscenza di tale professione.

Pur riconoscendo che le competenze professionali degli Arch. Pianificatori Territoriali sono molteplici e ricoprono diversi ambiti, abbiamo individuato quelle maggiormente caratterizzanti la professione, in particolare: 


- PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA:


PROGETTAZIONE EDILZIA [R.D. 2537 del 1925]

+  SENTENZE DEL  CONSIGLIO DI STATO N. 6368/03, n.2178/2008, n.1473/2009, n.686/2012

PROGETTAZIONE URBANISTICA [D.P.R. 328/01]

[DL 133/2012 (sblocca Italia) legge di conversione 164/2014]

[D.Lgs. 267/2000 (TUEL), art. 120]

[D.Lgs. 163/06 (codice appalti) e regolamento di esecuzione (DPR 207/10). Ora D.Lgs. 50/2016]

[D.Lgs. 380/01]


-  PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E URBANISTICA:

[D.P.R. 328/01]


- V.I.A. e V.A.S.:

[D.P.R. 328/01]

[Direttiva 85/337/CE (V.I.A)]

[Direttiva 42/2001/CE (V.A.S)]

[D. Lgs. 152/06 (Testo Unico Ambiente)]


- COMMISSIONI EDILIZIA E COMMISSIONI PAESAGGISTICHE:

[D.P.R. 328/01]

[D. Lgs. 152/06 (Testo Unico Ambiente)]

[D.P.R. 380/01]

[R.D. 2537 del 1925]

+  SENTENZE DEL  CONSIGLIO DI STATO N. 6368/03, n.2178/2008, n.1473/2009, n.686/2012


- PROGETTAZIONE STRADALE

[D.L. 285/92]

[D.P.E. 16 Dicembre 1992, n.495]

[D.M. Infr. e Trasp. 5 Novembre 2001, n. 6792]

[D.M. Infr. e Trasp. 22 Aprile 2004]

[D.M. Infr. e Trasp. 19 Aprile 2006]

[R.D. 2537 del 1925]

[D.P.R. 328/01]


- ESTIMO - CATASTO - GEOTOPOCARTOGRAFIA

[D.P.R. 328/01]

[R.D. 2537 del 1925]


- PREVENZIONE INCENDI C.P.I (CERTIFICATO PREVENZIONE INCENDI)

[EX L. 818/84]  

[EX D.Lgs 139/2006]

[D.M. 5 AGOSTO 2011]

E' necessario conseguire un corso base di specializzazione in prevenzione incendi finalizzato all’iscrizione dei professionisti negli elenchi del ministero dell’Interno, di cui all’art. 4 del dm 5 agosto 2011.


- CERTIFICAZIONI ENERGETICHE

[Legge 21 febbraio 2014, n. 9, art. 1, comma 8ter - modifiche al DPR 75/2013 (art. 3, comma 2, lettera a)]


-  IMPIANTI/OPERE DI URBANIZZAIZONE PRIMARIA E SECONDARIA

[D.P.R. 328/01]   

[D.P.R. 380/01]

[R.D. 2537 del 1925]      

“Le colonnine di erogazione del carburante influiscono sull’uso e destinazione del territorio, con particolare riguardo alla diversificazione delle aree, alle esigenze paesaggistiche e ed alla molteplicità di interessi pubblici collegati ad un ordinato assetto funzionale e strutturale del territorio, sicché per la loro installazione occorre la concessione edilizia” – Cassazione Penale, sez. III, 13 maggio 1982, n. 4929 – Cusini, in Riv.  Pen. 1983, 214 . “Anche la mera installazione di apparecchi di mera erogazione di carburante comporta di per sé una trasformazione del territorio rilevante sotto il profilo urbanistico-edilizio, in quanto per il funzionamento delle apparecchiature in questione è pur sempre necessario provvedere ad una loro stabile connessione con il terreno ed all’interramento dei serbatoi destinati a conservare il carburante da erogare” – TAR Lombardia-Brescia, 5 settembre 1995, n. 487 – in Riv. Giur. Edilizia, 1995, I, 490. “La realizzazione di un impianto di autolavaggio ricade palesemente nella declaratoria degli interventi di nuova costruzione di cui all’art. 3, 1° comma, lett. e5), D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380, che ricomprende anche strutture di impatto decisamente inferiore quali roulottes, campers, case mobili, imbarcazioni utilizzate come abitazione, magazzini e simili, che non siano diretti a soddisfare esigenze meramente temporanee; pertanto, essa può essere eseguita solo previo rilascio del permesso di costruire” – Consiglio di Stato, sez. VI, 22 ottobre 2008, n. 5191

da leggere in combinato con…

-  “… orbene, ai sensi del combinato disposto degli articoli 3 e 10 dl DPR 380/01, sono in primo luogo soggetti al rilascio del permesso di costruire gli “interventi di nuova costruzione, categoria nella quale rientrano quelli che realizzano una trasformazione edilizia e urbanistica del territorio. – Consiglio di Stato, sez.  VI, 27 aprile 2016, n. 1619.


- PROGETTAZIONE PAESAGGISTICA E URBAN DESIGN

[D.P.R. 328/01]

[D. Lgs. 152/06 (Testo Unico Ambiente)]

[D.P.R. 380/01][R.D. 2537 del 1925]

              

* per URBAN DESIGN s'intende la progettazione di tutte quelle opere installate negli spazi pubblici e/o provati ad uso pubblico (ad esempio: panchine, fioraie, fontane, etc...)


- ATTIVITA' DI C.T.U. E PERITO

[D.P.R. 328/01]   

[D.P.R. 380/01]

[R.D. 2537 del 1925]     Il Pianificatore Territoriale ha facoltà di operare nel campo giudiziario in qualità di Consulente Tecnico d’ Ufficio e/o Perito, previa iscrizione negli Albi dei Tribunali. Nell’ ambito privato offre consulenza stragiudiziale ed extragiudiziaria in qualità di Consulente Tecnico di Parte.


- DIRETTORE TECNICO DI CANTIERE:

[DPR 207/2010]

[D.Lgs. 163/2016]

[D.Lgs. 50/2016]

Per quanto attiene la professione del Pianificatore Territoriale, si evidenzia che tale figura rientra tra i professionisti che possono operare in qualità di DIRETTORE TECNICO DI CANTIERE così come previsto dall'art. 87 del DPR 207 del 5 ottobre 2010 (Regolamento di esecuzione del Codice degli appalti D.Lgs 163 del 12 aprile 2016).             


- SICUREZZA LUOGHI DI LAVORO:

[D.Lgs. 81/2008]

[D. IntMin. 11 maggio 2000]

In forza del  Decreto Interministeriale 11 maggio 2000 (Gazzetta Ufficiale del 14 agosto 2000, n. 189) i laureati in pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale possono partecipare ai corsi di formazione per il conseguimento del titolo di “COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E L’ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI”, della durata di 120 ore. Ai sensi del D.Lgs. 81/2008 ssmi – Titolo IV, art. 98 – allegato XIV.

Equipollenza della laurea in pianificazione territoriale urbanistica e ambientale alle lauree in ingegneria civile e architettura.

DI 11 maggio 2000 - La laurea in pianificazione territoriale urbanistica e ambientale conferita da università statali e da quelle non statali riconosciute per rilasciare titoli aventi valore legale è equipollente alla laurea in ingegneria civile ed architettura ai fini dell'ammissione ai pubblici concorsi.

Così come per la figura di "direttore tecnico di cantiere" - DPR 207/2010, Regolamento di esecuzione ed attuazione del Codice appalti


- COMPONENTE COMMISSIONE GIUDICATRICE (ISCRIZIONE ALL'ALBO REGIONALE):

[D.Lgs. 50/2016]

In ottemperanza a quanto previsto dall'art. 78 del D.Lgs 19 Aprile 2016, n. 50  (Nuovo Codice Degli Appalti) sono state definite le linee guida,  dall'ANAC, indicanti i criteri dei Professionisti per l'iscrizione all'Albo Nazionale dei Componenti Commissioni Giudicatrici.  Nell'elenco delle sottosezioni delle professioni tecniche, ai Pianificatori e Pianificatori Junior viene assegnata la categoria 8: Territorio e Urbanistica.


sinurbBANDI PUBBLICI


EQUIPOLLENZA TITOLO PIANIFICAZIONE TERRITORIALE

Tutti i Pianificatori territoriali possono partecipare ai bandi pubblici per la ricerca di personale o per la progettazione che richiedono le seguenti figure professionali, oltre a quelle di Pianificatore Territoriale:

  •  Architetto
  •  Ingegnere Civile

DECRETO INTERMINISTERIALE MIUR DEL 11 MAGGIO 2002

DECRETO INTERMINISTERIALE MIUR DEL 14 APRILE 2003               

E' possibile scaricare qui di seguito il Decreto del MIUR "ATTUALMENTE VALIDO", del 11 maggio 2002 a seguito della proposta avanzata dall'ENEA:

   " la laurea in Pianificazione Territoriale è equipollente alle lauree in Ingegneria Civile e Architettura. "

Si  precisa che ogni Ente che limita o esclude i Pianificatori Territoriali da tali bandi è perseguibile legalmente. Si chiede ai Pianificatori di avvisare immediatamente il SINURB e di trasmettere tutta la documentazione per la valutazione legale del relativo caso.  

DM equipollenza PTUA_11-05-2002.pdf

EQUIPARAZIONE TITOLO PIANIFICAZIONE TERRITORIALE

Qui di seguito indichiamo le Classi di Laurea individuate dai vari decreti ministeriali del MIUR:

  • Decreto Ministeriale 509/99:
  1. Classe 07 - Urbanistica e scienza della Pianificazione Territoriale e Ambientale
  2. Classe 54/S- Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale
  • Decreto Ministeriale 270/2004: 
  1. Classe L-21 Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica
    e ambientale
  2. Classe LM-48 Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale

Secondo le Classi di Laurea precedentemente indicate vige l'equiparazione qui di seguito indicata:

  • Decreto Interministeriale del 9 Luglio 2009
    • Classe 07 - Equiparata - alla Classe L-21
  • Decreto Interministeriale del 9 Luglio 2009
    • Classe 54/S -  Equiparata - alla Classe LM-4

La Laurea in Urbanistica è EQUIPARATA alla laurea in Pianificazione Territoriale.


sinurbSCUOLA


CLASSI DI INSEGNAMENTO - NUOVE CLASSI DI INSEGNAMENTO ASSEGNATE ALLA LAUREA IN PIANIFICAZIONE TERRITORIALE

A seguito dei diversi tavoli di concertazione tra il MIUR e le associazioni di categoria, tra cui il SINURB, il MIUR ha adottato ufficialmente il Decreto Ministeriale N. 259 del 9 Maggio 2017 di "revisione e aggiornamento delle tipologie delle classi di concorso per l'accesso ai ruoli del personale docente alle scuole secondarie primarie e secondarie.

I Pianificatori Territoriali possono conseguire l'insegnamento nelle seguenti classi:

A - 01: Arte e Immagine nella scuola secondaria di I grado

A - 17: Disegno e Storia dell'Arte gli istituti di istruzione secondaria di II grado

A - 37: Scienze e Tecnologie delle Costruzioni e tecniche di rappresentazione grafica

A - 54:  Storia dell'Arte nelle scuole secondarie di II grado

A - 60: Educazione Tecnica

VISUALIZZA LE CLASSI E LA NOTA UFFICIALE DEL MIUR:

https://www.dropbox.com/s/om0x0ihnbejq1bq/MIUR.AOO...